Vota questo articolo

Dopo mesi di trattative l’AGCOM ha finalmente emesso la sua sentenza ed obbligare tutti gli operatori a rimborsare le tariffe 28 giorni entro e non oltre il 31 Dicembre 2018.

Tale monito arriva dopo che moltissimi utenti dei maggiori operatori telefonici italiani tra cui Wind Tre, Vodafone, TIM e Fastweb si sono lamentati della fatturazione a 28 giorni ed esigono il rispetto della legge.

L’AGCOM ha chiaramente sentenziato che: “Entro il 31 dicembre 2018 Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb debbano restituire alla clientela, anche in più fatture, i giorni erosi per effetto della violazione dell’obbligo di cadenza di rinnovo delle offerte e della periodicità della fatturazione su base mensile“.

Purtroppo però non saranno effettuati rimborsi o restituzioni di denaro, ma gli operatori rimborseranno gli utenti erogando del traffico gratis.

Nessuno sconto, nessun bonifico o altro premio, ma i giorni gratis saranno erogati in maniera del tutto automatica, non bisognerà effettuare alcuna richiesta e non bisognerà inviare nessuna domanda scritta.

L’AGCOM ha inoltre spiegato che i giorni di traffico che saranno restituiti e calcolati a partire dal 23 Giugno 2017 fino al giorno in cui il proprio operatore ha effettuato il passaggio a fatturazione mensile.

I giorni saranno calcolati in base ai mesi: sui mesi di 31 giorni saranno restituiti tre giorni di traffico, mentre sui mesi di 30 giorni saranno restituiti due giorni di traffico.

Non è escluso che gli operatori coinvolti possano però offrire delle alternative ai rimborsi, accordandosi con i singoli utenti magari con l’erogazione di servizi aggiuntivi, restiamo quindi in attesa di vedere come si muoveranno gli operatori

  • Wind Tre,
  • Tim,
  • Vodafone
  • Fastweb

FONTE