LinksNews

La nuova moda dannosa per la tua salute intima femminile. Non provare a rifarlo!

La depilazione totale delle parti intime femminili è una pratica sempre più diffusa, soprattutto tra le ragazze più giovani. Si tratta di una pratica antichissima che nell’Antico Egitto, dove avere una pelle liscia al tatto era un segno di nobiltà e di innocenza, si eseguiva utilizzando misture di miele ed olio. Anche nella civiltà greca e romana l’eliminazione dei peli nelle zone intime era praticata abitualmente, soprattutto dalle donne che appartenevano ai ceti più alti della società. In Oriente, questa pratica era addirittura prescritta per legge e da noi in Italia ebbe larga diffusione fino all’epoca di Caterina de’Medici.
Parlando di periodi più recenti, è a partire dagli Anni ’60 che eliminare i peli delleparti intime inizia a riscuotere sempre più successo fino ad arrivare alle animate contestazioni delle femministe che, nel decennio successivo, stigmatizzavano tale pratica per promuovere la parità tra i sessi. Ironia della sorte, oggi si sta verificando una sorta di parità all’inverso che vede sempre più uomini convertirsi alla depilazione intima totale. Di contro, alcune donne come l’attrice Cameron Diaz, si stanno facendo portavoce di un ritorno al “bush”(cespuglio) mettendo in guardia le altre donne sulle possibili malattie alle quali la depilazione intima totale, aprirebbe le porte.
I peli pubici, infatti,proteggono! Quelli della zona genitale si sono sviluppati in epoca ancestrale, probabilmente per favorire l’evaporazione del sudore nell’area genitale (come fanno i peli ascellari) ma anche per agevolare l’emanazione di sostanze volatili come i ferormoni, il cui odore era legato all’attrazione sessuale. Ovviamente, oggi tale funzione è venuta meno visto che gli indumenti intimi e gli abiti che indossiamo coprono l’area genitale.
Ma perché la depilazione intima totale può essere dannosa per la salute intima?Come abbiamo appena detto, i peli hanno una funzione protettiva: quelli pubici difendono da possibili lesioni ed infezioni durante i rapporti sessuali.
A tal proposito, l’Accademia spagnola di dermatologia di Barcellona, ha notato una preoccupante correlazione tra la depilazione intima totale e la predisposizione a malattie virali, batteriche e micotiche (cioè da funghi), con conseguenze pericolose anche per il partner che può contrarre herpes e condilomi come il Papilloma virus (Hpv) e, nei casi più seri, anche la sifilide. Inoltre, lo strappo alla pelle con ceretta della depilazionecontribuisce ad aumentare il dolore nelle donne che soffrono di vulvodinia o vestibolite, malattie che causano sofferenza durante il rapporto sessuale, perché attiva le fibre nervose del nervo pudendo, già infiammate in queste forme croniche. Se poi la depilazione a strappo non è eseguita da mani esperte, chi soffre di follicolite vulvare (infiammazione dei bulbi piliferi) rischia inevitabilmente di peggiorare la situazione. Dunque, l’epilazione totale rende l’epidermide più vulnerabile a causa dei continui microtraumi a cui viene sottoposta e, come ha sottolineato lo studio condotto in Spagna, facilita anche la proliferazione e la trasmissione di germi.
L’ideale sarebbe allora non eliminare i peli nella zona centrale del pube ma limitarsi ad accorciarli tagliandoli con delle forbicine ma senza esagerare. Nelle parti laterali, invece, il rischio di contagio non è altrettanto elevato perché durante l’atto sessuale l’attrito è minore perciò puoi depilarti con maggior tranquillità, a patto però di seguire qualche fondamentale accorgimento. Dunque, se proprio non vuoi rinunciare all’eliminazione dei peli nelle zone intime, fallo con intelligenza e senza correre inutili rischi!
Innanzitutto, se scegli di utilizzare la cera a caldo per depilarti, affidati ad un’estetista: è importante, infatti, che la cera sia alla giusta temperatura e che lo strappo sia deciso. Se, invece, preferisci utilizzare il rasoio per la depilazione intima, usane uno specifico per la depilazione femminile e, durante la depilazione, fai attenzione a non tagliare la pelle. Per la depilazione totale, è meglio non ricorrere alla crema depilatoria perché contiene delle sostanze chimiche che potrebbero provocare delle irritazioni. Dopo la depilazione, è importante idratare la zona interessata e non esporla al sole. Insomma, come vedi, con le dovute precauzioni puoi coniugare estetica e sicurezza senza mettere a rischio la tua salute e quella di chi ami.
ll contenuto di questo articolo ha valore informativo.
FONTE

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close