Vota questo articolo

Siamo alle solite: l’estate è arrivata, manca poco alle ferie e noi non abbiamo ancora smaltito i chiletti di troppo.

Come correre ai ripari in tempi brevi?

Con la dieta della pesca, un regime ipocalorico che promette di far perdere fino a 5 Kg in una settimana.

La pesca è uno dei frutti estivi più amati. Depurativa, favorisce lo scioglimento dei grassi, elimina la cellulite, è ricca di vitamine A e C così come di vitamine del gruppo B e sali minerali.

Non solo: le pesche sono perfette anche per avere una bella pelle, persino per favorire l’abbronzatura.

Vi interessa perdere 5 chili in 7 giorni?

C’è qualcosa che dovete sapere: la dieta della pesca deve essere seguita per un periodo limitato.

L’ideale è una settimana, appunto, non di più.

Altrimenti si rischia di danneggiare il metabolismo pagandone le conseguenze una volta ripresa un’alimentazione normale.

Inoltre le pesche possono dare allergia ad alcune persone quindi, prima di seguire questa dieta, è bene chiedere il parere del medico.

Lunedì

Colazione: a digiuno due pesche cotte al vapore; un tè verde, un vasetto di yogurt magro e una manciata di frutta secca
Spuntino: una pesca
Pranzo: una porzione di carne magra con verdure alla griglia e una pesca
Merenda: un frullato di pesca
Cena: riso integrale con una porzione di salmone e una pesca

Martedì

Colazione: a digiuno due pesche cotte al vapore; un tè verde con due fette biscottate integrali
Spuntino: uno yogurt magro
Pranzo: pasta integrale con pomodoro e basilico. Una piccola porzione di formaggio magro e una pesca
Merenda: una macedonia
Cena: pollo ai ferri con verdure e una pesca

Mercoledì

Colazione: a digiuno due pesche cotte al vapore; un tè verde e uno yogurt magro con una manciata di frutta secca
Spuntino: un frutto
Pranzo: pesce spada ai ferri con verdure grigliate miste e due pesche
Merenda: uno yogurt magro e una pesca
Cena: bresaola con scaglie di parmigiano, rucola e limone. Macedonia di frutta.

Giovedì

Colazione: a digiuno due pesche cotte al vapore; un tè verde, un bicchiere di bevanda vegetale senza zucchero e tre biscotti integrali
Spuntino: una pesca
Pranzo: riso integrale con zucchine e gamberetti. Una pesca
Merenda: frullato di pesche
Cena: insalata con tonno, uova e mais con 30 gr di pane integrale. Una pesca

Venerdì

Colazione: a digiuno due pesche; un tè verde, yogurt greco con un frutto di stagione e una manciata di frutta secca
Spuntino: due pesche
Pranzo: caprese e due pesche
Merenda: uno yogurt magro
Cena: una porzione di formaggio magro con 30 gr di pane integrale e un’insalata di pomodori e cetrioli. Una pesca.

Il sabato e la domenica si possono ripetere i due giorni preferiti della settimana.

Come condimenti sono consentiti cucchiai di olio extra vergine d’oliva.

È preferibile ridurre il sale e sostituirlo con le spezie.

Bere almeno 2 litri d’acqua al giorno e fare una moderata attività fisica come una camminata di 30 minuti a passo sostenuto.

Una volta conclusa la dieta, continuate a seguire questi consigli e a bere molto.

Così non riprenderete subito i chili persi con la dieta della pesca.

FONTE