Links

Iva Zanicchi sottomessa a Silvio: “Cosa ho fatto quando me lo sono trovata davanti”

Iva Zanicchi racconta il suo rapporto con Silvio Berlusconi in occasione dell’ottantesimo compleanno dell’ex premier. Racconta di quando fu convocata dall’ex patron di Mediaset per un ingaggio in un programma mattutino. Lei non lo voleva condurre, come racconta al Giornale, o comunque non lo voleva condurre per pochi soldi. Ma quando si è trovata di fronte al Cavaliere i suoi propositi sono crollati. “Lei sperimenta questo format per un mese nella fascia del mattino. Può registrare anche tre o quattro puntate al giorno e poi continua a seguire i suoi impegni e le sue tournèe”, le disse Berlusconi.
Il risultato? “Sono uscita da casa sua come se fossi Fracchia, sa il personaggio di Paolo Villaggio? Mi ha addirittura offerto un compenso inferiore alla prima proposta ma ho detto di sì lo stesso. Può immaginare che casino affrontai a casa…”. Iva ha cambiato idea “perché Silvio ha una personalità dirompente, è generoso, racconta cose che non ti aspetti. Gli ho voluto bene da subito”.
Anni dopo, la Zanicchi difende in tv il Cavaliere in un programma diMichele Santoro. “Credo il suo talk show si chiamasse Tempo reale. C’ erano solo politici. Mandarono in onda un servizio palesemente ostile a Berlusconi. Quando vedo un’ ingiustizia, mi sale l’ embolo e così dissi: Vi vanno bene le cose come sono ora? No? Allora proviamo questo signore e, se non va bene, gli date un calcio in culo. So che a Silvio il calcio in culo non è piaciuto, ma Repubblica scrisse che gli avevo portato un milione di voti”.
Dopodiché la cantante scende in politica. Scelta di cui, dice, “non è pentita”.
FONTE

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close