Vota questo articolo

Abbiamo imparato che stimolando alcune zone del nostro corpo, riusciamo ad ottenere benefici per la nostra salute.

Questo accade grazie alla connessione presente tra loro.
Il metodo più noto e utilizzato in questo senso, è certamente l’agopuntura, antica pratica cinese diffusa ormai in tutto il mondo.

L’agopuntura prevede l’applicazione di aghi in varie parti del corpo a scopo terapeutico. La pratica consente un flusso di energia migliore ed allevia diverse patologie.
Secondo la medicina naturale cinese, nel nostro corpo vi sono 12 meridiani principali che formano una vera e propria rete di collegamento attraverso la quale fluisce l’energia.

Alcuni di questi meridiani si trovano nelle dita dei piedi e sono collegati direttamente con il cervello.
Ecco perché gli esercizi che vi proponiamo, aiutano ad alleviare il mal di schiena e non solo.

5 esercizi che alleviano il mal di schiena e migliorano la salute

Pressione sulle dita:
In piedi e con le ginocchia leggermente piegate, muovete le dita dei piedi come ad afferrare il pavimento. Fate una pausa di 3 secondi e ripetete.
Procedere con una serie di 10 ripetizioni tre volte al giorno.

Raccogliere una matita:
posizionate una matita a terra e cercate di prenderla con le dita dei piedi. Mantenete la matita sollevata per 10 secondi.
Procedere con una serie di 5 ripetizioni tre volte al giorno.

Camminare:
camminate in punta di piedi per 20 secondi. Riposate per 15 minuti e ricominciate.
Procedere con una serie di 5 ripetizioni per due volte.

Resistere alla flessione :
seduti sul pavimento, alzate una gamba piegando leggermente il ginocchio. Prendete una fascia elastica da fitness e posizionatela sotto le dita del piede. Tendete il piede verso il basso e tornate nella posizione iniziale.

Guardate il video!

Cerchi con le caviglie:
A terra, sdraiati e con la schiena al pavimento, alzate una gamba e procedete con 10 movimenti circolari muovendo la caviglia in senso orario. Alternare le gambe.

Importante:
Prima di effettuare gli esercizi, consultate il medico.

FONTE