Vota questo articolo

L’olio d’oliva è uno dei potenti doni della natura che può mantenerci sani, forti e giovani.

È una potente arma nutrizionale contro le malattie coronariche, diversi tipi di cancro, diabete, artrite e altro ancora. Grazie ai suoi composti anti-invecchiamento e protettivi, l’olio d’oliva ha anche eccellenti benefici per la nostra pelle e per i nostri capelli.

Per ottenere il meglio dall’olio d’oliva, è importante conoscere i vari gradi e tipi di oli d’oliva e il modo migliore per usarli.

Homer lo chiamava “oro liquido”, mentre Ippocrate lo considerava “il grande guaritore”.

Cosa? Olio d’oliva.

Gli antichi lo usavano per tutto, dalla cucina all’unzione degli aristocratici. È solo di recente che la bontà della dieta mediterranea e, con essa, l’olio d’oliva, è tornata alla ribalta.

Tra tutti i tipi di olio d’oliva, l’olio extravergine di oliva è il più ricco di antiossidanti e quindi di benefici per la salute. Ecco alcuni dei benefici per la salute dell’olio d’oliva.

1. Riduce il danno cellulare e lo stress ossidativo

Tutte le cellule in un sistema animale sono protette dalle membrane cellulari. Ma queste membrane sono sotto costante minaccia. I nostri processi metabolici generano molecole reattive chiamate radicali liberi che distruggono gli strati lipidici (grassi) nelle membrane cellulari. Questo processo di ossidazione è noto come perossidazione lipidica. Se il nostro corpo non può far fronte a questo danno, viene sottoposto a stress ossidativo.

L’olio d’oliva contiene grassi monoinsaturi che sono estremamente utili nel mantenere l’integrità delle membrane cellulari e nel prevenire il danno ossidativo nel DNA.

Un elevato stress ossidativo significa un maggior rischio di malattie. Diminuendo lo stress ossidativo, l’olio d’oliva riduce il rischio di cancro e malattie cardiache.

2. Previene le malattie cardiovascolari

Ricerche e studi clinici hanno stabilito negli anni che la dieta mediterranea è la dieta più probabile per prevenire la malattia coronarica – dove depositi di grasso si accumulano nelle arterie e bloccano il flusso sanguigno.

Una sperimentazione di 3 anni ha studiato gli effetti di una dieta mediterranea ricca di olio extravergine d’oliva, una dieta mediterranea ricca di noci e una dieta controllata. La salute degli oltre 7000 partecipanti è stata seguita per altri 5 anni. Il processo ha dimostrato che i partecipanti che seguivano la dieta mediterranea ricca di olio di oliva e ricca di noci mostravano un rischio molto più basso di malattie cardiovascolari, diabete e ictus.  Un alto livello di consumo di olio d’oliva è stato trovato anche per aiutare a prevenire ictus tra gli anziani.

3. Combatte il danno ai nervi

La degenerazione dei nervi e la conseguente demenza, compresa la malattia di Alzheimer, sono causate dai depositi tossici attorno alle cellule nervose chiamate placca. Oleocanthal, un composto trovato nell’olio extra vergine di oliva ha la capacità di causare cambiamenti strutturali nelle placche e ridurre il danno neurologico. Alcune ricerche dimostrano che l’olio d’oliva è molto efficace nell’eliminare questa placca dal tessuto cerebrale, prevenendo così la demenza.

4. Controlla il diabete

Gli alimenti contenenti olio d’oliva possono aiutare a controllare i picchi di zucchero nel sangue tra le persone con diabete di tipo 1, afferma l’American Diabetes Association. Tali pazienti trarranno beneficio dall’eliminazione di una dieta ricca di burro e dall’utilizzo di olio d’oliva extra vergine.

5. Previene l’artrite reumatoide

La dieta mediterranea tipica delle verdure cotte e dell’olio d’oliva, ricca di acidi grassi omega-3, è stata a lungo considerata protettiva contro l’artrite reumatoide. La ricerca mostra che l’olio d’oliva ha componenti che possono gestire efficacemente malattie infiammatorie come l’artrite reumatoide, il lupus e la malattia infiammatoria intestinale. 

6. Protegge il tratto digestivo

Gli studi indicano che l’olio d’oliva ha anche proprietà antimicrobiche. Può proteggere il tratto digestivo dai batteri H. pylori , la causa principale delle ulcere gastriche e che a volte portano al cancro del colon. L’olio d’oliva inibisce la crescita batterica e può accelerare la secrezione di ormoni biliari e pancreatici per proteggere il sistema digestivo.

Aiuta anche nel facile passaggio delle feci, alleviando così la stitichezza.

7. Riduce il rischio di cancro al seno

L’olio d’oliva, come suggerito dagli studi, potrebbe effettivamente ridurre il rischio di cancro al seno! L’oleuropeina, un componente naturale della foglia di ulivo, viene segnalato come agente tossico per le cellule del cancro al seno. Promuove la morte programmata (o apoptosi) delle cellule cancerose e le elimina, prevenendo così il cancro al seno.

8. Aiuta la perdita di peso

Un componente importante della dieta mediterranea, l’olio extra vergine di oliva potrebbe aiutarti a perdere quei chili in più.

Gli studi sottolineano che l’assunzione regolare di una dieta arricchita con olio d’oliva potrebbe portare a una maggiore perdita di peso rispetto a una dieta povera di grassi! I benefici di perdita di peso dell’olio d’oliva in particolare valgono per i sopravvissuti al cancro al seno.

9. Gestisce i livelli di colesterolo

Circa il 31,7% degli adulti negli Stati Uniti è affetto da colesterolo “cattivo” (colesterolo LDL). Se stai cercando un’alternativa sana agli oli che contengono grassi saturi, scegli l’olio d’oliva. Ha elevate quantità (circa il 75-80%) di grassi insaturi, che possono ridurre i livelli di colesterolo “cattivo”.

10. Riduce il rischio di ictus

Una delle principali cause di morte in tutto il mondo, un ictus si verifica in genere quando un coagulo di sangue ostruisce la circolazione del sangue nel corpo. Si ritiene che l’olio d’oliva riduca il rischio di ictus fino al 41%.

In uno studio, i partecipanti senior che hanno incluso l’olio d’oliva nella loro dieta quotidiana hanno mostrato un rischio ridotto di ictus rispetto a quelli che non hanno mai usato l’olio d’oliva. Il consumo frequente di olio d’oliva aumenta nel plasma sanguigno, che è associato a una minore incidenza di ictus nelle persone di età superiore ai 65 anni.

11. Ti protegge dall’Alzheimer

Oltre a ridurre il rischio di ictus, l’olio d’oliva può anche aiutarti a evitare di cadere preda della malattia di Alzheimer (AD). Rimuovendo dal cervello le anormali proteine ​​AD, i grassi insaturi presenti nell’olio d’oliva impediscono lo sviluppo della malattia.

È interessante notare che il rischio di Alzheimer è anche inferiore nei paesi del Mediterraneo e i crediti potrebbero andare alla loro dieta, che comprende principalmente l’olio d’oliva.

12. Tratta la depressione

Negli studi di laboratorio, la somministrazione giornaliera di olio d’oliva ha dimostrato di aumentare la trasmissione del segnale nervoso attraverso la corteccia cerebrale. Questo, a sua volta, è responsabile dell’aumento della funzione cerebrale.

L’olio d’oliva può essere efficacemente usato come trattamento nutritivo per la depressione, soprattutto quando l’individuo mostra bassi livelli di dopamina, un ormone che ci dà un senso di motivazione e ricompensa.

Ovviamente, l’olio d’oliva da solo non è una soluzione magica per i nostri problemi di salute.

Anche altri elementi della “dieta mediterranea” giocano un ruolo.

Verdure fresche, verdure, cereali integrali e proteine ​​delle carni magre, così come un regolare esercizio fisico come consigliato dal medico, si uniscono per mantenerti in forma e per evitare le ingiurie del tempo.

Disclaimer: il contenuto è puramente informativo e educativo e non deve essere interpretato come un consiglio medico. Si prega di utilizzare il contenuto solo in consultazione con un medico o un professionista sanitario qualificato.

REDAZIONE