Links

Il Frutto che UCCIDE le Cellule Tumorali Secondo Alcuni Studi … Cresce Anche in CALABRIA.

La guanabana, il frutto dell’annona muricata conosciuto anche come graviola, annone o corossole, è un frutto tropicale poco conosciuto in Italia ma molto usato in altri paesi. Cresce nelle zone tropicali, ma è presente anche in Calabria. Ultime studi sulla guanabana hanno dimostrato le sue proprietà benefiche su una grande varietà di malattie. Combatte herpes, parassiti e infezioni.
Usato da secoli in Sud America e nel Sud-Est asiatico, corteccia, foglie, radici e polpa della guanabana sono stati impiegati nella cura di malattie cardiache, asma e artriti. La Guanabana è utile anche per trattare disturbi del sonno, influenza e tosse. Di seguito elenchiamo le proprietà benefiche della guanabana:
Guanabana

  • secondo alcuni studi, la guanabana potrebbe essere di aiuto nella lotta contro il cancro;
  • protegge il sistema immunitario;
  • colpisce le cellule maligne in 12 tipi di cancro, fra i quali colon, mammella, prostata, polmoni e pancreas;
  • colpisce solo le cellule tumorali, lasciando le cellule sane.

Non esistono ancora studi scientifici che abbiano dimostrato al 100% l’efficacia di questo frutto, ed è per questo che non è assolutamente indicato per cure fai da te.
Secondo il Cancer Research UK “non ci sono evidenze che possano dimostrare che l’annone possa funzionare come cura contro il cancro. Alcuni studi di laboratorio hanno dimostrato che gli estratti di annone possono uccidere alcune cellule del cancro al fegato e al seno che sono particolarmente resistenti a determinati farmaci chemioterapici. Ma non sono stati effettuati studi in larga scala su esseri umani, quindi non si sa ancora se l’annone possa essere un efficace rimedio contro il cancro” (fonte).

Come sfruttare i benefici della guanabana

Per godere dei benefici salutari della guanabana, prova a preparare un tè con le sue foglie. Scegli 2 o 3 foglie di guanabana (le trovi in erboristeria o in alcuni supermercati) e tagliale a pezzetti. Mettili in una tazza e versa un bicchiere di acqua bollente, copri e fai riposare per circa 45 minuti. Filtra e dolcifica con stevia o miele naturale.
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L’intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.
FONTE

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close