Vota questo articolo

L’hanno seguito Pippa Middleton e la cantante Adele, la dieta Sirtfood è basata sugli alimenti in grado di attivare le sirtuine…

Se ti stai chiedendo cosa sono, leggi qui 🙂

LA DIETA SIRTFOOD

Questa dieta, ideata dai nutrizionisti Aidan Goggins e Glen Matten, consiste nel consumo di cibi Sirt:

  • cioccolato fondente (minimo 85 %),
  • prezzemolo,
  • mele,
  • vino rosso,
  • mirtilli,

oppure

  • fragole,
  • agrumi,
  • caffè,
  • cipolle,
  • olio di oliva,
  • curcuma,
  • soia e tè verde.

Inoltre, bisogna consumare ogni giorno 2 o 3 estratti verdi preparati con

  • cavolo,
  • prezzemolo,
  • sedano,
  • rucola,
  • mela verde,
  • tè matcha.

Questi alimenti velocizzano la perdita di peso perché simulano il digiuno e l’attività fisica, senza ovviamente gli svantaggi che un digiuno prolungato potrebbe comportare.

Quando, infatti, gli ideatori hanno questa dieta su 40 persone in un centro benessere londinese, hanno riscontrato in tutti una maggiore energia fisica ma, soprattutto, una perdita di peso considerevole di circa 3 kg in una settimana.

I risultati, dunque, sono andati ben oltre l’obiettivo iniziale che era semplicemente quello di ringiovanimento e riparazione cellulare, rendendo la Sirtfood diet ancor più accattivante.

Diversi nutrizionisti, d’altra parte, non sono certi che la Sirtfood diet abbia solo aspetti positivi.

Il dimagrimento veloce sarebbe da attribuire, infatti, alla diminuzione drastica di carboidrati e in generale delle calorie più che all’assunzione mirata di cibi Sirt.

Si tratta comunque di una dieta da non portare avanti troppo a lungo e da cominciare solo dietro prescrizione del medico di fiducia.

FONTE