Salute

Bevi il caffè? Allora vivrai più a lungo: ecco lo studio

Bere caffè può davvero influire sulla nostra aspettativa di vita? Il consumo di questa bevanda è piuttosto elevato, soprattutto in Italia.

Al mattino, non carburiamo senza prima aver preparato la moka o acceso la macchinetta. Ma, adesso, il risultato di alcuni studi è sorprendente.

Pare che l’assunzione regolare della bevanda possa prevenire alcuni problemi di salute, tra cui danni al fegato, ictus e malattie cardiovascolari.

Lo studio è stato condotto da Veronica W. Setiavan, che lavora alla Keck School of Medicine della University of Southern California.

Bere una tazza di caffè americano (dunque non il nostro espresso, ben più forte) allunga l’aspettativa di vita, riducendo la possibilità di morte improvvisa del 12%.

Nella miscela si trovano alcune proprietà ed effetti positivi per il nostro organismo. Ad esempio, è ricco di antiossidanti e di composti fenolici, che sono importanti per la prevenzione dei tumori.

In seguito, anche un altro studio ha confermato gli effetti benefici del caffè americano, che contiene una quantità minore di caffeina.

Secondo Elio Ribori, direttore della School Of Pubblic Health dell’Imperial College di Londra, berlo riduce i tracciatori delle infiammazioni e, inoltre, dà forza alle funzioni epatiche, migliorandole sensibilmente.

Tuttavia, dalla Johns Hopkins University, una delle più importanti istituzioni nel campo della medicina, invitano a eseguire ulteriori studi.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close