News

Bambina muore annegata: la madre l’aveva lasciata nella vasca per parlare al telefono

Una bambina di soli 13 mesi è annegata a seguito della negligenza della madre. La donna si chiama Sarah Elizabeth Morris ed è attualmente accusata di omicidio colposo.

Il fatto è avvenuto in Bagillt, in Galles. La Morris è comparsa in tribunale recentemente per rispondere alle accuse.

La piccola si chiamava Rosie e stava facendo il bagnetto. Invece di controllarla, la madre l’ha lasciata lì, mentre parlava al telefono. Ha parlato al telefono per oltre un’ora con la compagna, Sarah Swindles.

I figli della donna sono rimasti in vasca per cinquanta minuti. Dopo 50 minuti, la Morris è tornata nel bagno a controllare i figli.

Tuttavia, si è accorta subito che la piccola Rosie non respirava. Ha provato immediatamente a fare qualcosa, ha chiamato una sua amica, chiedendo aiuto.

Ha messo Rosie a testa in giù, cercando di farla tornare a respirare. Ha chiamato in seguito i soccorsi, si è precipitata in strada e ha cominciato a chiamare aiuto.

I vicini sono subito corsi in strada, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Nel frattempo, l’altro figlio era da solo, in bagno, sempre nella vasca.

Vi terremo aggiornati su come evolverà la vicenda. Una storia che ci lascia a dir poco senza parole.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close