News

Addio scontrino di carta: cosa cambia dal 1 luglio 2019, arriva anche la “lotteria dei corrispettivi”

Possiamo dire addio allo scontrino di carta? Dal 1 Luglio del 2019 parrebbe di sì. In atto, infatti, c’è una bozza del dl fiscale che potrebbe cambiare le cose.

Pare che scatterà l’obbligo di memorizzazione e di trasmissione telematica degli scontrini e delle fatture verso l’Agenzia delle Entrate.

Recentemente è stata approvata la fattura elettronica. Questi cambiamenti sono necessari al fine di garantire e di prevenire determinate problematiche legate al riciclaggio e all’evasione fiscale.

L’invio telematico dello scontrino permetterà all’Agenzia delle Entrate di confermare dati acquisti e scambi tra clienti e rivenditori.

Tuttavia, è solo dal 1 Gennaio del 2020 che l’obbligo scatterà per tutti. Sì, perché, invece, dal 1 luglio del 2019, scatterà unicamente per coloro che hanno un traffico maggiore di 400 mila euro annui.

C’è un’altra interessante novità, che merita di essere approfondita. Ci riferiamo alla lotteria dei corrispettivi: si tratta di una estrazione a premi per coloro che acquisteranno un registratore di cassa elettronico.

In realtà, questa lotteria era stata introdotta già dalla Legge di Bilancio del 2016. Nel 2020 si attuerà a tutti gli effetti. Un modo molto interessante per incentivare la lotta all’evasione fiscale.

Come funzionerà nello specifico questa lotteria? Sostanzialmente, non appena un cliente effettuerà un acquisto, si riceverà un codice. Dovremo comunicare il codice fiscale.

In questo modo parteciperemo all’estrazione a premi. Insomma, una novità estremamente interessante e che porterà numerosi benefici.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close