SENTONO DELLE URLA PROVENIRE DALLA BARA, GUARDATE COSA HANNO SCOPERTO DOPO AVERLA APERTA. INCREDIBILE …(VIDEO)

0
6722

I parenti di Neysi Perez, 16enne di Entrada, gridavano al miracolo quando, data per morta e tumulata, avevano cercato di liberarla dalla tomba a colpi di piccone. Il giorno dopo la sepoltura infatti, il marito aveva sentito le sue urla e aveva fatto riaprire la cripta. LA triste vicenda è stata raccontata dalla tv “primero Impacto”. Seppellita con il suo abito da sposa, come riferiscono i familiari, era a secondo mese di gravidanza. Per un malore venne dichiarata morta. I giorno dopo a sepoltura però, avvertiti dal marito, gli addetti al cimitero vennero a riaprire la tomba perché da li provenivano urla di aiuto. Ruppero così a colpi di martello il rivestimento in cemento ed estraendo la bara notarono che il rivestimento in vetro era rotto e la defunta aveva a mani piena di lividi e ferite. Purtroppo però, questa volta per lei non c’è stato nulla da fare e i medici la dichiararono nuovamente morta.
I familiari non si vogliono arrendere alla crudele sorte toccata alla donna. I medici hanno trovato a spiegare l’errore: la ragazza sarebbe stata colpita da un attacco di panico che provoca irrigidimento ed immobilità, oltre alla perdita di coscienza per alcune ore.

Ecco l’incredibile video:

FONTE: http://siamonapoletani.org

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO