Arriva il bonus figli Natalizio: 150 euro a figlio fino a 25 anni. Ecco come averlo

0
221736

In vista del Natale è in arrivo un nuovo bonus per tutte le famiglie che hanno  figli a carico. Il disegno di legge presentato due anni fa e dal maggio scorso in disamina in Aula, dovrebbe essere approvato proprio durante il periodo natalizio e prevede una nuova agevolazione, ovvero un bonus di 150 euro per ogni figlio a carico fino a 18 anni e di 100 euro per figli dai 18 ai 25 anni che non abbiano ancora un reddito. Scopriamo a seguire in cosa consiste, chi potrà richiederlo e come. 

Figli a carico

Bonus figli a carico con assegno di 150 euro

Due anni fa 50 senatori hanno firmato e presentato un disegno di legge intitolato “Delega al Governo per riordinare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico” che, a partire da maggio 2016, è in disamina in Parlamento. Ma cosa prevede la proposta legislativa?  L’obiettivo primario del Governo è quello di aiutare i nuclei familiari con un contributo fisso e cercare così di rilanciare la natalità nel nostro paese.

Secondo il disegno di legge, l’agevolazione sarà di 150 euro per ogni figlio a carico fino a 18 anni. Tra i principali promotori e firmatari della proposta c’è il vicepresidente del PD, Stefano Lepri che recentemente ha spiegato i motivi della scelta di presentare il ddl a sostegno delle famiglie. “In Italia se si hanno molti figli si rischia la povertà. Infatti un quinto delle famiglie italiane con 3 figli a carico non riesce a soddisfare i bisogni fondamentali”. Per questo è stato pensato di andare a sostituire tutte le misure attuali (bonus bebé ecc…) con un unico bonus disponibile per tutte le famiglie che hanno figli a carico. Verranno però mantenute le detrazioni per il coniuge a carico, per gli altri familiari e per i minori disabili.

Infine la proposta di legge potrebbe essere estesa anche a quei nuclei familiari che hanno figli fiscalmente a carico con un’età compresa tra i 19 e i 25 anni. In questo caso però l’assegno di agevolazione non sarà più pari a 150 euro al mese ma sarebbe più basso e scenderebbe a 100 euro fissi mensili.

Figli a carico

A chi spetta il bonus 2016 di 150 euro per i figli a carico e come richiederlo

Ma chi potrà richiederlo e quali sono i criteri di selezione? L’agevolazione di 150 euro di contributo fisso mensile spettano innanzitutto a tutti i nuclei familiari con un reddito ISEE inferiore a 50 mila euro. Ma non saranno queste le uniche famiglie a poter richiedere il nuovo bonus previsto dal disegno di legge.

Tutti coloro infatti che hanno figli a carico fino a 18 ed un reddito ISEE compreso tra i 50 mila ed i 70 mila euro annui, potranno presentare domanda ed avere così in busta paga la detrazione Irpef per i lavoratori autonomi o in denaro per gli incapienti. In quest’ultimo caso ovviamente l’agevolazione sarà progressivamente ridotta.Il bonus figli a carico sarebbe così rivolto ad una platea di beneficiari molto più ampia. Inoltre in Parlamento si sta discutendo anche di creare un’alternativa all’assegno monetarioproponendo come sostegno alle famiglie nuovi servizi o voucher. Ma al momento è tutto da valutare e siamo in attesa di ulteriori novità che arriveranno prossimamente. Per questo motivo vi invitiamo a seguirci per tenervi sempre aggiornati.

FONTE

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO