Rompe la gamba della figlia di 4 anni ogni giorno: ecco il motivo che ha suscitato molte polemiche

0
27771

Può essere possibile “rompere” ogni giorno la gamba della propria figlia di soli 4 anni per 300 volte negli ultimi 4 mesi? Sembra in apparenza una cosa mostruosa e senza alcun motivo, ma alla base di questa difficile e dolorosa decisione c’è una spiegazione ancora più grave e drammatica: l’amputazione dell’arto.

La piccola Elsie Moravek, che nelle foto non ha mai perso il suo bellissimo sorriso, soffre del “difetto femorale focale prossimale” (PFFD). In pratica, la sua gamba sinistra tende a deformarsi fino a diventare molto più corta rispetto a quella di destra. Si sarebbe potuto intervenire “semplicemente”amputandola, per poi inserire un arto artificiale, ma la mamma Jakie, una donna coraggiosa di 28 anni , ha supplicato i medici di praticare un rimedio clamoroso, come ci informa il quotidiano The Sun, che si ripete una volta al giorno, ovviamente col pieno accordo del papà.

Elsie-Moravek-1

Questa decisione sta facendo molto discutere perché come si può ben immaginare comporta certamente delle enormi difficoltà, oltre ovviamente al fatto che il percorso risulta anche piuttosto lungo e complesso, in aggiunta alle sofferenze che la bambina deve sopportare quotidianamente.

Difatti, dopo una lunga e complicata operazione nella quale l’arto è stato allungato, nel 2015 la piccola ne ha dovuta subire un’altra per dividere tibia e femore, e applicare un fissaggio esterno. Oggi Elsie ha 10 perni nella pelle, nei muscoli e nelle ossa. Questi servono alla madre per allontanare il femore dalla tibia di un millimetro al giorno, avvitandoli per tre volte durante l’intera giornata.

E voi al posto dei genitori che percorso avreste scelto: l’amputazione, oppure la lunga e coraggiosa lotta di questa bambina contro una male che le avrebbe sicuramente portato via la gamba?

Fonte

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO