5 tipi di orgasmo e come raggiugerli.

0
2188

Sappiamo già che la sessualità femminile è un po’ più complicata di quella degli uomini, forse molto di più di quanto alcuni immaginano. Di solito una donna ha bisogno di molta stimolazione per riuscire ad eccitarsi e a raggiungere l’apice del piacere.

Poiché si tratta di una cosa così complessa, sono molte le coppie che provano giochi sessuali e persone che decidono di esplorare il proprio corpo per conoscersi meglio. Grazie a questa curiosità, molte donne hanno potuto notare di poter avere diversi tipi di orgasmi stimolando specifiche parti del corpo.

Ecco quindi un rapido approfondimento in cui vi presentiamo 5 di queste varianti.

 5 tipi di orgasmo

1. Orgasmo del clitoride: la chiave del successo

Il clitoride è la parte sessuale più conosciuta della donna e grazie alla quale si ottienel’orgasmo più semplice da raggiungere, poiché si tratta di un organo al quale è facile accedere e che può essere accarezzato senza molte difficoltà. Le donne adorano essere stimolate in questa parte del corpo e gli uomini sanno bene che questa è la strada da intraprendere se vogliono far impazzire la propria partner.

Si dice che, in questi casi, la masturbazione sia l’arma più potente. Persino con un partner non molto esperto, di sicuro, come donne, saprete bene come guidarlo. Probabilmente conoscerete già questa parte del vostro corpo e sarete in grado di guidare il vostro partner durante il rapporto.

2. L’orgasmo vaginale

Orgasmo vaginale

Anche se si tratta di uno degli orgasmi più conosciuti e l’unico possibile per alcune coppie che hanno dei tabù, è uno dei tipi di orgasmo più difficili da raggiungere. A volte, infatti,la semplice penetrazione non basta a stimolare il famoso punto G.

Per raggiungere questo orgasmo, c’è bisogno di impegno e concentrazione. Anche se è molto complesso, vi consigliamo di non ignoralo, poiché potrebbe rivelarsi davvero soddisfacente.

Per raggiungere questo orgasmo, è importante avere una buona comunicazione. Infatti, esistono diverse posizioni per stimolare questa zona: in piedi, in ginocchio, seduti, da dietro, di lato… fino a che non troverete la posizione perfetta per raggiungere il piacere.

In alcuni casi, le donne riescono a raggiungere questo tipo di orgasmo quando stanno sopra e possono controllare il movimento o sotto così che il partner possa raggiungere il collo dell’utero.

3. L’orgasmo misto

donna orgasmo

L’orgasmo misto è uno degli orgasmi femminili più intensi e si ottiene quando si riesce a combinare il piacere vaginale con quello del clitoride, ed è per questo che si conosce anche come orgasmo totale. È in questi casi che la donna sente il proprio corpo del tutto scosso e sensibile a qualsiasi sensazione.

Sono molte le donne che non sanno che, oltre al famoso punto G, il clitoride presenta diverse ramificazioni intorno alla vulva e dentro la vagina, il che rende possibile la stimolazione di entrambi allo stesso tempo.

L’orgasmo misto si raggiunge quando entrambe le zone vengono stimolate simultaneamente. Poiché, ovviamente, non si ottiene dal nulla, è spesso necessario un’analisi del corpo. Come donne, vi consigliamo di non smettere mai di aiutare il partner. Provate diverse posizioni e alternate diversi tipi di movimenti fino a trovare quello perfetto.

4. Gli orgasmi tabù

Sì, è proprio il punto a cui state pensando: l’ano. Alcune donne o coppie non lo sperimentano mai per diffidenza, preconcetti, paura o religione. Altri ci provano e sentono perplessità e dolore. Tuttavia, ci sono donne che lo praticano frequentemente e che raggiungono climax incredibili.

Sì, avete letto bene, è possibile raggiungere degli orgasmi fantastici familiarizzando con questa zona del corpo. Proprio come il clitoride, l’ano possiede terminazioni nervose molto sensibili che permettono di raggiungere il piacere con uno sforzo minimo.

Lo stimolo può svolgersi con le dita, la bocca e, ovviamente, anche il pene. Per facilitare la penetrazione in questa zona, potete usare dei giocattoli erotici per lubrificare l’ano prima di iniziare, il che faciliterà l’entrata del pene e aumenterà le probabilità di raggiungere l’orgasmo.

Due aspetti fondamentali di questo tipo di orgasmo sono la pulizia e la comunicazione con il proprio partner. Dovete sopportare un po’ di fastidio iniziale, ma con un po’ di pazienza e cure, vedrete che riuscirete a godervi questo stimolo. Non abbiate paura di proporlo al vostro partner né di esprimere i vostri dubbi.

 5. L’attività fisica può portare le donne all’apice

sport e orgasmo

Secondo un nuovo studio, le donne non hanno bisogno di un uomo, di un vibratore e nemmeno di uno stimolo sessuale diretto per raggiungere l’orgasmo. Il piacere sessuale femminile può anche essere indotto dall’esercizio fisico.

Forse, se andate in palestra tutti i giorni o se siete avete risalito pendii molto scoscesi, avrete sentito un certo solletico. Se è così, avete provato il piacere sessuale provocato dall’esercizio fisico.

Ovviamente, questo tipo di orgasmo non scatena nemmeno la metà delle sensazioni che si provano con quelli che abbiamo elencato prima. Tuttavia, ci sono donne che hanno sviluppato questo modo di provare piacere, rendendolo sempre più piacevole e intenso: addominali, bicicletta, esercizi aerobici o corsa. Non perdete niente a provarci!

L’orgasmo: la grande sfida delle donne

Per le donne raggiungere l’orgasmo non è sempre la cosa più facile del mondo, soprattutto se non conoscono il proprio corpo. Per questo motivo, sembra quasi impossibile che esistano questi tipi di orgasmi e, soprattutto, che si possano raggiungere tutti.

Tuttavia, dovete sapere che è possibile raggiungerne non solo uno, bensì tutti e anche in una volta sola. Dovete solo lasciarvi un po’ andare e mettere da parte le preoccupazioni e vedrete che riuscirete a trovare il tipo di orgasmo che vi soddisfa di più.

La cosa migliore è che non avete nemmeno bisogno di un partner. Anche le donne single, proprio come quelle che hanno una relazione, possono godersi questi orgasmi.

FONTE: http://viverepiusani.it/5-tipi-orgasmo-raggiugerli/

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO