Depilazione intima, la ceretta totale non solo è inutile ma addirittura rischiosa e può comportare serie conseguenze – Se proprio lì ci sono i peli, è per dei motivi ben precisi!!

0
166568

Se anche voi fate parte di quella folta schiera di donne che hanno l’abitudine di fare la ceretta totale nelle parte intime, ci sono delle cose molto importanti che è bene sapere. Un gruppo di ricercatori ha rilevato che quasi il 60 per cento delle donne americane tra i 18 e i 24 anni sono “a volte o sempre completamente rasate laggiù”

Ma una nuova ricerca  potrebbe spingere alcune devote alla braziliam wax (ceretta alla brasiliana) a prendere un periodo di pausa sui loro prossimi appuntamenti dall’estetista. Lo studio che si è svolto a Nizza, in Francia, ha trovato un’associazione trarimozione dei peli pubici e un aumento del rischio di trasmissione sessuale del mollusco contagioso (molluscum contagiuosum, una malattia della pelle che di solito provoca piccole lesioni o papule).

“Mentre lo studio ha trovato solo un’associazione e non un collegamento definitivo, è ovvio che la ceretta aumenterebbe il rischio di un virus come il mollusco contagioso“, dice Jessica Krant, MD, professore clinico assistente di Dermatologia presso SUNY Downstate Medical Center di New York e fondatore di Art of Dermatology . “Vedo pazienti tutti i giorni che vengono con terribili (innocue, ma molto fastidiose) infezioni, e quanto più la rasatura è fatta nella zona bikini, più è probabile che si diffonda. La ceretta intima causa la stessa situazione: la pelle infetta in prossimità dei follicoli feriti può permettere all’infezione di entrare in contatto con la pelle di una persona infetta, anche attraverso la condivisione di un asciugamano“.

ceretta alla brasiliana

Questa certamente non è la prima brutta notizia di cui abbiamo sentito parlare a proposito della ceretta alla brasiliana – nel corso degli ultimi anni, sono stati segnalati diversi casi di gravi infezioni con complicazioni . Nel 2009, lo stato del New Jersey, ha anche avuto l’idea di vietare la rasatura completa dopo che due donne sono state ricoverate in ospedale con seri problemi.

E la verità è, non importa la tendenza estetica, che i peli pubici sono lì per un motivo. “Quella parte del corpo che per natura tende ad avere i peli, anche se possono essere attualmente fuori moda, li ha per altri motivi“, spiega la Krant, la quale aggiunge che agiscono anche come un cuscino durante i rapporti sessuali.

Tra l’altro, la ceretta può causare danni alla pelle, anche se non necessariamente visibili. “La ceretta strappa i peli dalle loro radici, e tutti sappiamo o abbiamo sentito dire che questo è un processo piuttosto doloroso“, spiega la dottoressa. “Fa male per una sola ragione: i peli e i capelli sono attaccati davvero molto saldamente alle proprie radici e sono una parte del nostro corpo e la ceretta li strappa dalla radice. Questo fa sì che dopo ci sia una piccola ferita appena sotto la superficie e che non è visibile“.

ceretta alla brasiliana

Queste piccole ferite possono essere un facile accesso per batteri e infezioni, e considerato anche che proprio quella parte del corpo la appoggiamo spesso quando ci sediamo, la cosa non va sottovalutata. Qualsiasi infezione è più facilmente trasmissibile se c’è una ferita, e non vogliamo allarmarvi oltre parlandovi anche della possibilità maggiore di contagio delle malattie sessualmente trasmissibili. “La ceretta inoltre irrita la pelle, e quando viene fatta ripetutamente (soprattutto non bene), può causare irritazione cronica della pelle e cicatrici“.

Insomma, ci sembra che ci siano motivi sufficienti per rifletterci un po’. Se lo scopo è quello di avere una maggiore igiene, per quanto potrà sembrarvi strano, la avrete di più con i peli al loro posto. Tra l’altro, la loro presenza proprio in quell’area del nostro corpo ha anche un altro motivo ben preciso: fungono da protezione per la pelle sensibile di quella zona, mantengono la necessaria umidità, impediscono a lieviti e funghi di prendere piede e difendono dai germi esterni perché li “intrappolano” impedendo che entrino in vagina.

NOTA BENE: Questo articolo riporta informazioni che non intendono sostituire una diagnosi o i consigli del medico, poiché solo il medico può stilare qualsiasi prescrizione e dare indicazioni terapeutiche.

FONTE

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO